Notizie positive

Weekend in Ticino all’insegna della lotta al littering

Articolo del 12 settembre 2019

Questo venerdì e sabato si svolge in Ticino la Maratona dei Rifiuti, una vasta azione contro il littering fra Locarno e Bellinzona, organizzata nell’ambito del Clean Up Day, la giornata nazionale per una Svizzera pulita e patrocinata dalla Presidente del Consiglio Nazionale Marina Carobbio

«Vorrei che anche i nostri figli possano vivere in una natura intatta. Per questo motivo m’impegno in occasione della giornata Clean-up d’IGSU. Aiutateci!». A dirlo è Melanie Wyniger, l’ex Miss Svizzera oggi attrice e produttrice, e che è la madrina del Clean Up Day nazionale di quest’anno. L’azione si svolge venerdì e sabato in numerosissime regioni svizzere fra cui anche qui da noi in Ticino dove si svolgerà sotto il titolo di “Maratona dei Rifiuti”. La giornata nazionale Clean-Up Svizzera è parte integrante del movimento internazionale «Let’s Do it!», lanciato nel 2008 e con l'intento di adoperarsi in operazioni di pulizia contro il littering. A livello mondiale sono oltre 96 paesi che vi partecipano.

Si raccoglieranno i rifiuti abbandonati lungo 50 km di strade fra Locarno e Bellinzona

L’azione di pulizia ticinese si svolgerà lungo 50km di strade e sentieri fra Locarno e Bellinzona con la partecipazione di oltre 20 squadre e più di 500 volontari. Si sono infatti annunciati 6 Istituti scolastici, 4 associazioni, 2 Comuni, 2 aziende, 1 fondazione e diverse famiglie, coppie e persone singole. Le squadre di “pulitori” si lanceranno alla raccolta del littering dalle seguenti località: Locarno, Muralto, Minusio, Tenero, Gordola, Magadino-Quartino, Riazzino-Gerra, Cadenazzo, Sant Antonino, Gudo, Sementina-Monte Carasso, Giubiasco-Bellinzona e Bellinzona.

Sabato pomeriggio in Piazza del Sole un evento per tutti

Sabato pomeriggio, al termine della Maratona dei Rifiuti, i partecipanti e la popolazione avranno l’occasione di assistere a un evento organizzato a Bellinzona in Piazza del Sole, dove diverse bancarelle proporranno materiale informativo e didattico, possibilità di iscriversi a dei corsi, idee per una vita senza rifiuti, momenti dimostrativi insieme agli ambasciatori dell’IGSU e ad alcuni addetti alla separazione dei rifiuti. Vi saranno pure momenti di animazione insieme al Pinguino Pango, la mascotte della Maratona. Tutti potranno partecipare a dare nuova vita a materiale di riciclo grazie al Gruppo Supermamme, a preparare un prodotto tutto a base naturale grazie ad InTerr’Agire, e scoprire alcune idee su come vivere senza rifiuti. Alle 17.15 la Presidente del Consiglio Nazionale Marina Carobbio consegnerà poi un manifesto con i nomi di tutti i volontari convolti al Sindaco Mario Branda. Dopodiché vi sarà uno spettacolo gratuito gentilmente offerto dalla Città di Bellinzona con il teatro Iki Viki dal titolo “Pango nel mondo dei rifiuti”

Cosa è il littering

Ricordiamo che col termine “littering” non s’intende lo smaltimento illegale dei rifiuti domestici, industriali o artigianali che mira a ridurre i costi dello smaltimento, bensì il crescente malcostume che vede i rifiuti gettati o abbandonati con noncuranza nelle aree pubbliche invece che negli appositi cestini dell’immondizia, rifiuti che vengono poi dispersi dappertutto nella natura dal vento e dalla pioggia. Secondo uno studio effettuato dall’Università di Basilea il littering è composto per il 35% da contenitori di vivande dei Take Away, per il 25% da giornali e opuscoli, per il 16% da bottigliette di plastica, dal 5% da sacchetti di plastica e per il restante 19% da vari altri oggetti buttati dagli utenti per strada o nella natura.

Ad organizzare e sostenere quest’anno la Maratona dei Rifiuti fra Locarno e Bellinzona sono le associazioni seguenti: l’ARESS 2030 (Associazione Regionale Sviluppo Sostenibile), InTerrAgire e climatizzati.ch. Gli organizzatori tengono a ringraziare in particolare per il loro impegno per la riuscita dell’azione anti-littering la Presidente del Consiglio Nazionale Marina Carobbio, il Sindaco di Bellinzona Mario Branda e tutto il personale coinvolto della Città di Bellinzona, l’AMB, la POLCOM, l’Associazione Commercianti di Bellinzona, IGSU e la VIP Development SA di Riazzino.