Notizie positive

La rivoluzione elettrica del traffico su gomma inizia dai trasporti pubblici

Articolo del 19 maggio 2019

Nel 1900, agli albori del trasporto stradale motorizzato, un terzo dei veicoli circolava con motori elettrici, un terzo con motori a vapore e solo un terzo con motori a benzina

Attualmente l’industria dell’automobile appare in crisi. In diversi paesi  le vendite di veicoli, o sono stagnanti, o sono in declino. Le uniche automobili ad avere il vento veramente in poppa sono le elettriche, anche se in questo settore i prezzi sono ancora molto elevati e per molti consumatori proibitivi. In Cina, il mercato dell’auto più grande del mondo, le vendite di veicoli con motore a scoppio sono calate l’anno scorso del 13%, mentre quelle delle auto elettriche aumentavano del 118%. Interessante è comunque il fatto che, stando a recenti sondaggi, molti automobilisti sono tentati dall’acquisto di un’auto elettrica, ma, non potendosela ancora permettere, preferiscono prolungare di qualche anno la vita del loro vecchio veicolo a benzina o a diesel, e ciò in attesa che i prezzi delle elettriche scendano

C’è tuttavia un settore dei trasporti in cui il passaggio all’elettrico si sta imponendo con grande forza ed è quello dei trasporti pubblici urbani su gomma. A livello mondiale la flotta di bus elettrici è cresciuta del 32% nel solo 2018. A fare da apripista è la Cina, sulle cui strade, alla fine dell’anno scorso, transitavano 421'000 dei 425'000 bus elettrici in circolazione nel mondo. In Europa ne circolavano 2'250 e negli USA, fanalino di coda, solo 300. Questa flotta di bus elettrici ha fatto risparmiare nel solo 2018 ben 77,5 milioni di barili di gasolio.

Il fatto è che le grandi metropoli cinesi hanno fatto dell’elettrificazione del loro trasporto pubblico su gomma una priorità. Shenzen e Guangzhou (l’antica Canton) ad esempio hanno convertito le loro intere flotte di bus all’elettrico. Shenzen conta oggi 16,359 bus elettrici, l’equivalente delle flotte di bus di New York, Losa Angeles, Chicago e Toronto messe assieme.’

Molte città europee hanno deciso di seguire l’esempio e intendono elettrificare sull’arco del prossimo decennio i loro trasporti pubblici su gomma. La RATP, la società di trasporti pubblici della regione parigina ha deciso l’acquisto di un migliaio di bus elettrici entro i prossimi due anni.