Notizie positive

Houston risparmierà quasi 10 milioni di dollari all’anno passando al fotovoltaico

Articolo del 03 maggio 2020

Houston, la capitale texana del petrolio e, con un reddito pro capite di 65'332 dollari, al 13° posto fra le metropoli più ricche del mondo, s’è lanciata in un ambizioso piano per la salvaguardia del clima. Primo passo: rifornire tutti i servizi municipali esclusivamente con elettricità rinnovabile

E c’è ancora chi pretende che il passaggio alle rinnovabili sarebbe troppo costoso per l’economia! La sorprendente notizia ci giunge dal profondo sud degli USA, quello, per intenderci, che ha votato più massicciamente per Donald Trump, il negazionista del riscaldamento climatico. La municipalità di Houston, con oltre 2,3 milioni di abitanti la città più popolosa del Texas e la 4a città degli Stati Uniti per numero di abitanti, ha appena siglato un accordo per rifornirsi esclusivamente con elettricità da fonti rinnovabili. Ad annunciarlo è stato lo stesso sindaco della città, il democratico Sylvester Turner, che ha precisato che tramite le rinnovabili la città risparmierà per i prossimi 7 anni ben 65 milioni di dollari, ossia 9,3 milioni all’anno.

L’accordo, siglato con NRG Energy, prevede di rifornire tutti gli edifici pubblici e gli impianti municipali con elettricità prodotta esclusivamente tramite il fotovoltaico. Il contratto concerne la fornitura di poco più di un milione di megawattore all’anno. Questo contratto è parte di un piano più vasto, volto a raggiungere la neutralità climatica della città entro il 2050. NRG offrirà pure alla città un sostegno nella realizzazione del Houston Climate Action Plan, in particolare per quel che concerne le misure di risparmio energetico e la fornitura di elettricità rinnovabile a prezzi scontati per tutti gli impiegati della municipalità.