Notizie positive

I ragazzi inglesi lanciano lo sciopero per il clima

Articolo del 11 febbraio 2019

La UK Youth Climate Coalition, che rappresenta gli interessi di centinaia di migliaia di giovani britannici, ha deciso di organizzare per venerdì prossimo scioperi per il clima in 30 città britanniche

Parlando alla stampa. Jake Woodier, uno dei coordinatori del movimento, ha dichiarato che “i giovani si rendono conto di quello che sta succedendo, che abbiamo oramai soltanto 12 anni di tempo per evitare la catastrofe climatica e che i politici non sono neanche lontanamente pronti a varare le misure necessarie ad evitare il disastro”.

Manifestando ogni venerdì dinnanzi al parlamento svedese a favore della protezione del clima,.la sedicenne Greta Thunberg diede l’avvio nell’agosto scorso a un movimento che coinvolge oramai decine di migliaia di allievi e studenti in oltre 270 città sparse in tutto il mondo. Saranno infatti soprattutto i giovani a doversela vedere con le drammatiche ricadute del riscaldamento climatico provocato dal boom delle energie fossili scattato all’indomani della seconda guerra mondiale.

Ovviamente vi sono molti politici negazionisti che cercano di banalizzare questa protesta, come ad esempio l’ex ministro dell’ambiente belga, che aveva affermato recentemente che i giovani sono teleguidati da innominati poteri oscuri. Affermazione che ha sollevato un coro di proteste e che lo hanno costretto la settimana scorsa a rassegnare le dimissioni dalla sua carica di ministro.