Notizie positive

Cala l'utilizzo di carbone in Gran Bretagna

Articolo del 10 gennaio 2019

In soli 9 anni la produzione britannica di elettricità tramite combustibili fossili è passata dal 75% al 45%

Nove anni fa la Gran Bretagna produceva il 75% della sua elettricità in centrali a carbone o a gas. A fine 2018 questa proporzione era calata al 45%, con la parte del carbone calata addirittura dal 30% al 5%. Nel frattempo l’energia elettrica prodotta tramite fonti rinnovabili è passata dal 3% a circa il 30%. La parte del leone fra le rinnovabili la fa l'eolico, che ne 2018 ha contribuito al mix elettrico col 17%. Grazie all’allacciamento alla rete elettrica nei prossimi mesi di tutta una serie di nuovi impianti di rinnovabili, a fine 2019 le rinnovabili dovrebbero superare sia il nucleare, sia la produzione combinata di elettricità delle centrali termiche a gas e a carbone.

Se tutte le automobili che circolano oggi in Gran Bretagna con combustibili fossili dovessero in un prossimo futuro essere sostituite con veicoli elettrici, il consumo di energia elettrica aumenterebbe di un quarto rispetto ad oggi. Rimane dunque ancora molto da fare.