Notizie positive

Ordinati 53 traghetti elettrici

Articolo del 25 marzo 2018

Nel 2016 la Norvegia aveva messo in funzione il suo primo traghetto elettrico, fabbricato congiuntamente dalla Fjellstrand Shipyar, la Siemens e Corvus Energy. Il successo di questo bastimento è stato tale, da generare ben 53 nuove ordinazioni

L’Ampere, così si chiama il traghetto, ha fatto calare le emissioni di CO2 del 90% e i costi di funzionamento, rispetto ai traghetti convenzionali a gasolio, dell’80%. I vantaggi di questo tipo di traghetto sono molteplici, non solo il loro consumo di energia costa solo il 20% di quello di un analogo battello a diesel, ma non inquinano, sono molto silenziosi e non generano quelle forti vibrazioni tanto fastidiose per i passeggeri. 

La notizia del successo di questo nuovo mezzo di trasporto marittimo ecologico si è diffusa a macchia d’olio in tutte le parti del mondo. Così sono entrati in funzione primi traghetti elettrici in Finlandia, Canada e a Singapore.

Ricordiamo che nella primavera del 2018 il parlamento norvegese ha adottato una risoluzione tesa a porre termine all’inquinamento provocato dalle navi da crociera nei fiordi norvegesi. Al più tardi nel 2026 le navi più inquinanti non avranno più accesso a questi fiordi. Infatti una sola grande nave da crociera inquina quanto un milione di automobili. Secondo un'inchiesta condotta sotto copertura dall'emittente televisiva britannica Channel 4, i livelli di inquinamento su alcuni ponti delle navi da crociera sono addirittura peggiori rispetto alle città più inquinate al mondo. Queste misurazioni sono state effettuate a bordo di navi della P&O Cruises, la più grande compagnia di crociere britannica.